SPERIMENTAZIONE AGORA’ CONDIVISA

ESTREMI NORMATIVI DELLA SPERIMENTAZIONE.

Il documento fondamentale è la Circolare 1 dell’11 feb. 2016. La circolare chiarisce che per il funzionamento dell’Agorà si deve poter contare su due o più luoghi fisici.
Il primo è l’aula da dove si trasmette la lezione che può far parte di una delle sedi associate del CPIA
Il secondo luogo dovrà essere un’aula adatta alle ricezioni e dovrà essere esterna al CPIA ed individuata in accordo con Università, Istituzioni scolastiche, Enti pubblici o privati…a In queste aule appunto definite AGORA’ confluiscono gruppi di livello omogenei. Ancora,con nota 6 dicembre 2017, prot. n. 16417 si conferma “…….l’attivazione per l’a.s. 2017/2018 di un numero contenuto e comunque non superiore ad una sola Aula Agorà per ciascun CPIA, per lo svolgimento di attività sincrone (conferenze on line) fra docente presente nelle sedi dei CPIA e gruppi di livello presenti nelle aule a distanza, previo opportune verifiche ai fini dell’autorizzazione all’effettiva attivazione…”

MOTIVAZIONI.

Necesittà di garantire il proseguimento degli studi di Secondo Livello-II Perido Didattico per gli allievi che hanno già conseguito il Primo Livello -II periodo Didattico e che non trovano accoglimento negli Istituti di II Grado

FINALITA’.

Costruzione di un modello didattico replicabile nelle diverse realtà scolastiche e formative.

Leave a comment



Copyright 2018 GENY SRLS